Museum Security Network

«La statua della Madonna non c’è più» Colpo su commissione nel Salernitano – Il Mattino

«La statua della Madonna non c’è più» Colpo su commissione nel Salernitano – Il Mattino.

SALERNO – Rubate, in pieno giorno, la statua e il prezioso quadro della Madonna di Montevergine. Il furto sacrilego è avvenuto nell’omonima chiesa, già di S. Maria della Foresta e convento dei Verginiani, che è annessa al cimitero di Altavilla Silentina. «Corri, che la Madonna in chiesa non c’è più».

Erano da poco passate le 15.30 quando Mario Molinara, proprietario della chiesa di Montevergine, situata su di un colle a poco più di 600 metri dalla piazza principale, è stato chiamato da due visitatrici del cimitero. Uno sguardo più attento e la scoperta che non solo era stata rubata la statua della Madonna ma che era sparito anche il quadro che la raffigurava, attribuito a Giovanbattista Vela, artista attivo nella prima parte dell’Ottocento, incastonato al centro dell’altare. Immediatamente è stato dato l’allarme e sono arrivati sul posto i carabinieri di Altavilla per effettuare i rilievi del caso e dare subito notizie al nucleo per la tutela del patrimonio artistico.

La chiesa non era protetta da antifurti ma alle finestre c’erano delle robuste grate di ferro che sono state tranciate. Alcuni resti delle vetrate sono stati prelevati per cercare di rilevare delle impronte digitali. Una prima ricostruzione dei fatti ipotizza che i ladri siano passati attraverso il cimitero e da qui sono arrivati ad una delle finestre della chiesa. Si sono calati poi all’interno e sono andati via portandosi la statua e il quadro.

Poi via di nuovo attraverso il cimitero e un’uscita improvvisata in aperta campagna. La giornata fredda e ventosa, e l’orario ha fatto sì che nessuno si accorgesse del fatto. Non è la prima volta che il patrimonio artistico del paese è oggetto di furti.

Tra il 2003 ed il 2009 una banda specializzata, con i componenti, poi individuati dai carabinieri, proveniente da Arzano e Melito, prese di mira la chiesa di San Biagio. Anche l’ultimo furto ha tutte le caratteristiche del colpo su commissione.

Fortissima l’eco nel paese dell’ultimo episodio poiché ogni pezzo della chiesa di Montevergine è ricco di storia. La statua, all’epoca della furia degli iconoclasti, fu nascosta nel bosco vicino, e nel 1799 qui i giacobini altavillesi respinsero l’assalto delle truppe sanfediste.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.